LUCI DI NATALE, CALORE E ALLEGRIA, LA “BRILLANTE” PASSIONE DI ROSARIO!

Oggi cara Squadriglia Natalizia è tempo di brillare! Noi sempre effervescenti e colorati, oggi aggiungeremo un tocco di luce in più e parleremo delle Lucine Natalizie! Bellissime e tutte diverse, sono l’accessorio che non deve mai mancare sul nostro delizioso albero addobbato a festa.

Ma come nasce l’usanza delle “Luci di Natale”? la tradizione risale a quando i nostri amati abeti decorati venivano adornati con candele accese che simboleggiavano la nascita di Gesù Bambino (nella religione Cristiana, la notte tra il 24 e il 25 dicembre).

La ricca società tedesca del XVIII sec. decorava l’albero di Natale con candele accese e appese ai rami dell’abete casalingo, usanza assai costosa all’epoca e praticata dunque solo dalla classe più agiata. Le candele venivano incollate con della cera fusa sui rami dell’albero o attaccate con degli spilli. I candelabri le candele di Natale furono usati per la prima volta nel 1890. Successivamente tra il 1902 e il 1914 iniziarono ad essere usate delle piccole lanterne a sfera in vetro per proteggere le candele. Il debutto delle luci di Natale elettriche avvenne nel 1880.

Come abbiamo letto nell’articolo http://giuliaeilnatale.com/?s=il+natale+di nel Regno Unito una grande amante degli addobbi natalizi era proprio la Regina Vittoria, la quale per la prima volta introdusse l’usanza delle candele accese sul proprio albero di Natale. 

Nel Regno Unito, tali luci furono successivamente chiamate “luci fatate” e nel 1881, il Savoy Theatre di Londra, fu il primo edificio al mondo ad essere interamente illuminato da lucine elettriche (circa 12000 lampade fornite da Joseph Wilson Swan chimico, medico ed inventore dell’epoca http://www.treccani.it/enciclopedia/sir-joseph-wilson-swan/

Gli alberi di Natale esposti al pubblico e illuminati con luci elettriche divennero popolari all’inizio del XX secolo. In seguito, nacque l’usanza di decorare non solo abeti ma anche strade ed edifici con lucine multicolori durante il periodo natalizio. Verso la fine del XX secolo, la tradizione è stata adottata anche da altre Nazioni, raggiungendo l’Oriente, primo Paese tra tutti il Giappone a seguire Honk KongOggi le luci natalizie sono decorazione amate da adulti e bambini e per i Cristiani continuano a simboleggiare la nascita del Messia.

Fatta questa premessa, tutti voi sapete che adoro incontrare e conoscere persone amanti come me del Natale. Alcuni di loro sono veri e propri professionisti del settore, altri sono grandi appassionati e collezionisti, dunque è ora di dare la parola a Rosario, ragazzo della Campania collezionista di lucine natalizie. La sua storia mi ha davvero colpita e affascinata, ammetto che parlare con lui mi ha aperto “un mondo” del tutto nuovo e “luminosissimo”, ecco a voi la nostra piacevole chiacchierata…

Ciao Rosario, piacere di conoscerti e grazie per aver accettato questa intervista!

Grazie a te Giulia, piacere mio! 

Sei un ragazzo giovane che ha un hobby bello e particolare, ci racconti come è nata la tua passione per le lucine natalizie?

La mia passione nasce dal cuore, il Natale è da sempre una festa molto importante per me, fin dall’infanzia. Ho meravigliosi ricordi visivi di luci “anni 80-90”, un po’ “freak”, con le cover di plastica dalle più svariate forme e colori, che emanavano una luce calda e affascinante. Così, una volta diventato adulto, mi sono messo alla ricerca di tutti i pezzi che avevo visto da bambino e che mi avevano colpito, per rivivere il calore che sentivo da bimbo guardando quelle luci e tale passione mi spinto verso la ricerca di di modelli ancora più “antichi”. I led di oggi sono belli, ma le care “vecchie” luci sono per me ineguagliabili.

Che meraviglia! collezioni lucine natalizie vintage, il modello più “antico” che hai?

Un modello degli anni 60, degli angioletti che portano delle candeline (lucine) in mano, come se volessero donare luce a tutti.

Dove trovi i prodotti per arricchire la tua collezione? è una ricerca difficile?

Non è facile ma nemmeno impossibile. Cerco solo pezzi originali! Su internet si possono trovare nei maggiori canali di compravendita, ma con un po’ di fortuna, a volte in piccoli e vecchi negozi di paese (venditori di materiali elettrici di piccola taglia, casalinghi o cartolibrerie) spuntano piccoli tesori dimenticati negli angoli remoti dei magazzini, spesso venduti a bassissimo costo quando originariamente potevano costare anche “20 mila lire” (cifra decisamente alta negli anni passati per delle luci di Natale). La cosa più importante è procurarsi le lampadine di ricambio, all’epoca poche persone cambiavano le lampadine non più funzionanti, perciò una volta “bruciata” la lampada veniva gettata via, in realtà le luci classiche se ben tenute sono due volte più longeve dei led. 

Al momento quante lucine natalizie hai? a quante vuoi arrivare?

Al momento conto circa 30 impianti di lucine diverse, non credo di volerne tantissime, voglio soltanto riavere quelle che avevo da piccolo per rivivere quei ricordi. Ovviamente se trovo modelli ancora più vintage non so dire di no, devono essere mie!

Ci sono delle lucine particolari che stai inseguendo da un po’, ma sono difficili da trovare?

Dei mini globi sfaccettati (con lampadine simili alle biglie degli anni 80), le aveva mio zio, dal quale ho ereditato anche la passione per i Presepi natalizi.

A Natale quindi ti diverti ad illuminare tutta casa! che meraviglia! le accendi solo durante il canonico periodo natalizio o ti fanno compagnia anche il resto dell’anno?

Le accendo per metà novembre, ma non ti nego che durante l’anno spesso apro gli scatoloni e le ammiro per qualche minuto! mi scaldano sempre il cuore!

Conosci altre persone con la tua stessa passione? hai mai partecipato ad incontri o mostre inerenti a questo particolare e bellissimo articolo?

Ci sono molte persone che, come me, hanno la passione per il vintage natalizio e sarebbe bello, su YouTube alcuni collezionisti hanno caricato i propri video sia di lucine che di altri articoli, proprio grazie a questa passione per le luci vintage ho stretto delle amicizie molto care, in particolare con un ragazzo che e mi ha donato un pezzo molto importante per me. Un incontro tra collezionisti? Ad oggi non ho avuto occasioni, ma sarebbe bello organizzarlo, terrò a mente questo suggerimento. 

C’è un posto in particolare che vorresti visitare dove le lucine fanno da protagoniste indiscusse tra le decorazioni natalizie?

In realtà vorrei viaggiare nel tempo per vedere gli alberi di Natale casalinghi degli anni 60-70-80-90 addobbati con le luci che tanto amo, un sogno che spero di poter realizzare magari anche organizzando una mostra con delle riproduzioni.

Nei film di Natale si vedono spesso grandi case americane tutte illuminate, cosa ne pensi? ti piacciono?

Se addobbate elegantemente le adoro, ma se eccessivamente stravaganti non mi piacciono molto. Ogni decorazione deve godere di un giusto spazio che gli consente di mostrarsi al meglio.

Obiettivi per il futuro? un sogno nel cassetto?

Mantenere sempre vivo l’amore per il Natale e ciò che esso significa, amore, gioia, condivisione le migliori cure per ogni malumore.

Grazie mille Rosario per averci raccontato la tua “luminosa” passione! trasmetti gioia e tanta allegria! spero di poter vedere presto la tua meravigliosa collezione! 

Grazie a te Giulia, ti aspetto per decorare l’albero di Natale insieme, se vuoi porta palline colorate e altri decori, alle luci ci penso io 🙂

un altra meravigliosa storia di amore e passione per il nostro caro Natale! non finirò mai di stupirmi e rallegrarmi nell’incontrare persone innamorate come me di questa magica festa viva nel nostro cuore tutto l’anno! e voi squadriglia natalizia? avete delle collezioni particolari in puro stile “Natale”? fatemi sapere…alla prossima! un abbraccio!