“CHRISTKINDLMARK” UNA TRADIZIONE TUTTA EUROPEA!

image_pdf

Cara squadriglia natalizia, oggi parliamo nuovamente di un argomento già accennato in passato e a me tanto caro, ovvero i Mercatini Natalizi ( i Christkindlmarkt, nome originario Tedesco). Le cose da dire sono davvero tante, ma in questo articolo voglio soffermarmi sulle prime città che hanno dato vita a questa meravigliosa tradizione che, ancora oggi, ci regala magia e atmosfere da favola durante il periodo Natalizio.

Iniziamo dunque la nostra ricerca, carichi di curiosità e tanta voglia di Natale!

Come nasce la tradizione?

La storia dei Mercatini di Natale risale a molto tempo fa, quando l’organizzazione di “grandi eventi” annuali era l’unica occasione per poter fare acquisti di un certo tipo. Le fiere, infatti, erano il momento perfetto per poter visionare una vasta gamma di prodotti tra i quali poter scegliere cosa acquistare. Tali fiere si tenevano in periodi particolari dell’anno come l’Avvento.

La nascita dei mercatini di Natale sembra aver avuto origine nel 1400 tra la Germania e l’Alsazia. Molte testimonianze storiche affermano che i primi mercatini abbiano avuto luogo a Strasburgo, Dresda e Norimberga.

Nel 1400 tali stand fieristici all’insegna del Natale erano meglio conosciuti come i “Mercatini di San Nicola”, vista l’organizzazione in prossimità della festa del Santo, il 6 dicembre. La riforma protestante del 1517 vede l’abbandono del culto dei Santi e di conseguenza i Mercatini presero il nome di Christkindlmarkt cioè “Mercatini del Bambino Gesù”.

In Italia la tradizione dei Mercatini di Natale nasce negli anni ‘90 quando, gli organizzatori del Christkindlmarkt di Norimberga decisero di organizzare un evento similare a Bolzano.

Oggi la tradizione dei Mercatini di Natale è diffusa in tutta Europa. In questi meravigliosi momenti è possibile trovare prodotti artigianali di ogni tipo e specialità gastronomiche tipiche dei Paesi del Nord.

Dove nascono i primi Mercatini di Natale?

Le fonti storiche vedono Dresda, come prima città tedesca che ospitò questo meraviglioso evento. Oggi il mercatino di Natale di Dresda è conosciuto con il nome di Striezelmarkt  e prende il nome dallo Striezel, ovvero il pane natalizio tedesco. I mercatini di Natale sembrano essere nati proprio qui nel 1434. L’aspetto medievale dei mercatini viene conservata ancora oggi per ricordare l’antichità dell’evento. Qui, è possibile ammirare anche la “piramide di Natale” più alta del mondo e godere del buon cibo gustando prodotti artigianali https://www.germany.travel/it/specials/mercatini-di-natale/mercatino-di-natale-striezelmarkt-di-dresda.html

Schwibbogen auf dem Striezelmarkt, Weihnachtsmarkt, Altmarkt, Dresden, Sachsen, Deutschland, Europa

Subito dopo troviamo la città di Strasburgo. Il Mercatino di Strasburgo nasce nel 1570 e ad oggi conta la presenza di 300 casette ricche di luci e decorazioni. Al centro del ritrovo viene posto un grande albero di Natale, tipico della tradizione popolare ed intorno a questo viene allestito un villaggio dedicato ai bambini ed una grande pista di pattinaggio http://www.strasburgo.fr/mercatini-natale-strasburgo/.

Al 1628 risale il Mercatino di Norimberga, qui ancora oggi si possono gustare le bontà della cucina bavarese ammirando lo Frauenkirche (bellissimo luogo di culto Luterano). I bambini, sono i protagonisti indiscussi in questo evento! essi infatti hanno un mercatino tutto per loro nella Hans-Sachs-Platz. Qui si possono trovare una piccola ruota panoramica, una locomotiva a vapore e la slitta di Babbo Natale vicino la Casetta dove in Caro Babbo legge le letterine di tutti i bimbi che vanno a fargli visita. Altri piccoli luoghi ricreati sono la pasticceria di Natale, la fabbrica delle candele, la vetreria, la casa della pirografia, la casa del bricolage e l’ufficio postale per bambini https://www.bavieraturismo.it/esperienze/citta-campagna-cultura/mercatini-di-natale/mercatino-di-natale-norimberga/.

Proseguendo con la nostra ricerca, troviamo Zurigo, in Svizzera. Oggi, in questa città, vengono ancora allestiti quattro mercatini come vuole la tradizione. Il mercatino di Natale alla Stazione Centrale, è sicuramente il più attrattivo ed è il più grande Mercatino d’Europa allestito al coperto, qui è possibile ammirare l’Albero di Natale addobbato con meravigliosi cristalli Swarowski. Il secondo mercatino si trova nel centro storico, dove i negozianti offrono cioccolatini che poi appendono sugli alberi. Il terzo mercatino è famoso per il coro dei bambini, che ogni pomeriggio si esibisce con canti natalizi. L’ultimo mercatino, sorge non distante dalla Stazione Centrale qui è possibile gustare tante varietà dei noti formaggi Emmenta. https://www.zuerich.com/it/visitare/natale-a-zurigo/mercatini-di-natale

In Italia?

Bolzano si giudica il titolo della prima città italiana che ospitò questo evento! Antico e suggestivo mercatino natalizio ad oggi ospita ancora oggi i suoi visitatori in un’atmosfera davvero unica. Il profumo di cannella, i dolci fatti in casa, il vin brulè, gli abeti, casette in legno, canti natalizi e tazze di cioccolato, il tutto per creare un clima natalizio incredibile. I mercatini sono collocati a piazza Walter e qui si possono gustare dolci come lo zelten con i canditi, lo strudel di mele e i biscotti fatti in casa https://www.bolzano-bozen.it/mercatino-natale-bolzano.htm.

Eccoci giunti alla fine della nostra passeggiata nella meravigliosa atmosfera da noi tanto adorata. I mercatini di Natale, come già accennato nell’intervista fatta alla nostra amica Cristina http://giuliaeilnatale.com/mercatini-di-natale-lavventura-di-cristina/, ad oggi sono tantissimi in tutta Europa e non solo. Chi vorrebbe una macchina per il teletrasporto e visitarli tutti ogni anno? io sicuramente! 

alla prossima squadriglia natalizia! un abbraccio